Per ottenere informazioni o prenotare una mostra, compila il seguente modulo.

Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 La informiamo che i dati personali che ha appena inserito saranno trattati nel pieno rispetto di tale legge. Selezionando "Acconsento" esprime il consenso alla raccolta ed al trattamento dei dati personali da parte di Itaca Prima di procedere leggi la nostra privacy policy.
 
 

Il curatore e i collaboratori

Curatore è Mons. Andrea Bellandi. Nato a Firenze nel 1960 e sacerdote diocesano dal 1985, dopo gli studi nel Seminario Arcivescovile fiorentino ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana laureandosi in teologia nel 1993 con una tesi diretta da Mons. Fisichella dal titolo “Fede come stare e comprendere. La giustificazione dei fondamenti della fede nelle opere di J. Ratzinger”.
Docente di “Teologia Fondamentale” dal 1987 nello Studio Teologico Fiorentino, eretto nel 1997 come Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, attualmente è professore stabile ordinario in questa Facoltà teologica, di cui è stato Preside dal 2003 al 2009.
Dal 2010 è Canonico della Cattedrale Metropolitana fiorentina e Delegato Arcivescovile per la formazione del clero della stessa diocesi.

La ricerca iconografica è curata da  Sandro Chierici, storico dell’arte e direttore editoriale di Ultreya. Per la Libreria Editrice Vaticana cura l’edizione illustrata delle catechesi di Benedetto XVI.

La realizzazione grafica è di Andrea Cimatti, che ha già curato le mostre Itaca su san Paolo e sull’Eucaristia.

Ideatore e coordinatore è Eugenio Dal Pane, fondatore e direttore editoriale di Itaca. Nato a Castel Bolognese nel 1954, dopo la laurea in Filosofia con una tesi su De Lubac e il diploma in Scienze religiose, ha insegnato religione e lettere nella scuola cattolica. In seguito ha fondato Itaca, società editrice e di promozione culturale.
Ha curato diversi volumi tra cui Dalla tenda alla casa. La mia vita rinata in un incontro (2009) di Novella Scardovi e pubblicato L’impresa possibile. L’ideale alla prova (2010).
In occasione dell’Anno Paolino (2008-2009), su proposta del Progetto Culturale della CEI ha curato la mostra itinerante Sulla via di Damasco. L’inizio di una vita nuova e, nel 2010, la mostra Oggi devo fermarmi a casa tua. L’Eucaristia, la grazia di un incontro imprevedibile.